CONTATTACI

Quando succede un incidente stradale, per dimostrare i danni subiti non è sufficiente aver compilato la constatazione amichevole.
La constatazione amichevole o modulo blu serve per dimostrare le dinamiche dell’incidente ma non è utile, o meglio non è sufficiente, per dimostrare e quantificare i danni subiti.


Lo ha chiarito la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 20382 del 01/08/2018 con il caso di un meccanico cessionario del credito di un automobilista che era stato coinvolto in un incidente stradale.
Nel caso in questione l’automobilista porta l’auto dal meccanico e stabilisce con lui che sarà egli stesso a recuperare il credito direttamente dalla compagnia assicurativa.
La compagnia assicurativa però, non convinta dell’entità del danno subito, respinge le richieste di risarcimento al meccanico.
Così quest’ultimo, dopo aver tentato una conciliazione stragiudiziale con un esperto del risarcimento del danno, senza però trovare una soluzione, è costretto a rivolgersi al tribunale per far valere i propri diritti.
Il caso arriva in Cassazione e qui i giudici sostengono che la sola constatazione non basta per quantificare i danni subiti, perché riguarda solo lo svolgimento dell’incidente.
In conclusione, non essendoci prove concrete oltre al modulo blu, la compagnia assicurativa può rifiutarsi di versare il risarcimento.
Chiaramente la constatazione amichevole bisogna sempre compilarla in modo dettagliato, descrivendo anche i danni subiti, chiaramente focalizzandosi in modo specifico sulle parti dell’auto danneggiate e possibilmente allegando anche le relative foto, scattate sia nel momento dell’incidente stradale sia dal meccanico / carrozziere.
Inoltre è bene che il meccanico conservi anche i pezzi sostituiti e indichi nella fattura i pezzi e le ore impiegate per la riparazione.
La vita è piena di imprevisti…l’importante è non andarsela a cercare.
Per fortuna però quando succede qualcosa, Risarcire c’è! Perché ti aiuta, ti tutela e ti fa ottenere il giusto risarcimento!
Sei stato vittima di un incidente stradale e non sai bene come comportarti in questa spiacevole situazione? CLICCA QUI per poter essere ricontattato senza impegno dal nostro team, in modo da poterti aiutare per qualsiasi tua esigenza, dubbio o problema.

Quando succede un incidente stradale, per dimostrare i danni subiti non è sufficiente aver compilato la constatazione amichevole.
La constatazione amichevole o modulo blu serve per dimostrare le dinamiche dell’incidente ma non è utile, o meglio non è sufficiente, per dimostrare e quantificare i danni subiti.


Lo ha chiarito la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 20382 del 01/08/2018 con il caso di un meccanico cessionario del credito di un automobilista che era stato coinvolto in un incidente stradale.
Nel caso in questione l’automobilista porta l’auto dal meccanico e stabilisce con lui che sarà egli stesso a recuperare il credito direttamente dalla compagnia assicurativa.
La compagnia assicurativa però, non convinta dell’entità del danno subito, respinge le richieste di risarcimento al meccanico.
Così quest’ultimo, dopo aver tentato una conciliazione stragiudiziale con un esperto del risarcimento del danno, senza però trovare una soluzione, è costretto a rivolgersi al tribunale per far valere i propri diritti.
Il caso arriva in Cassazione e qui i giudici sostengono che la sola constatazione non basta per quantificare i danni subiti, perché riguarda solo lo svolgimento dell’incidente.
In conclusione, non essendoci prove concrete oltre al modulo blu, la compagnia assicurativa può rifiutarsi di versare il risarcimento.
Chiaramente la constatazione amichevole bisogna sempre compilarla in modo dettagliato, descrivendo anche i danni subiti, chiaramente focalizzandosi in modo specifico sulle parti dell’auto danneggiate e possibilmente allegando anche le relative foto, scattate sia nel momento dell’incidente stradale sia dal meccanico / carrozziere.
Inoltre è bene che il meccanico conservi anche i pezzi sostituiti e indichi nella fattura i pezzi e le ore impiegate per la riparazione.
La vita è piena di imprevisti…l’importante è non andarsela a cercare.
Per fortuna però quando succede qualcosa, Risarcire c’è! Perché ti aiuta, ti tutela e ti fa ottenere il giusto risarcimento!
Sei stato vittima di un incidente stradale e non sai bene come comportarti in questa spiacevole situazione? CLICCA QUI per poter essere ricontattato senza impegno dal nostro team, in modo da poterti aiutare per qualsiasi tua esigenza, dubbio o problema.

CONTATTACI
HOME